IL RUOLO DEI VALORI NELLE NOSTRE SCELTE

I valori: che cosa sono e quali sono?

A CURA DI WWW.CINEVALORI.ORG

1. Il valore ci attira a sé

Il valore è un concetto astratto, che intende rappresentare dei “beni” per la persona, ossia ciò che più le può stare “a cuore”, come oggetto dei desideri. In quanto tali si situano fuori della persona, ed hanno, perciò, una forza enorme ed autonoma nel muovere la persona verso di essi. In quanto percepiti come beni che non sono in nostro possesso, oppure come beni che si desidera possedere ma che sempre si rischia di perdere, essi ci attraggono, ossia orientano i nostri pensieri, le nostre emozioni/sentimenti, la nostra volontà verso di essi: ecco che la persona, spinta dal proprio desiderio e sostenuta dalla volontà, si muove verso il loro conseguimento.

2. Divento ciò che scelgo

Il valore tende a conformarci a sé, ed in questo senso esso tende a farci acquisire in modo stabile e duraturo ciò che egli promette e che la persona percepisce come un “bene”. Perché questo possa avvenire, devo scegliere il valore: ossia devo scegliere il valore come un bene per me, devo amare il valore come un bene per me, devo cercare di viverlo in modo coerente (“sempre” e “costi quel che costi”) nella mia vita. Ma attenzione: divengo ciò che scelgo! Se scelgo valori positivi, ossia il mio vero bene, dirigo tutta la mia persona verso il bene; se scelgo valori negativi oppure valori che sono solo apparentemente bene, allora oriento la mia persona verso il male, oppure verso ciò che è insufficiente per  dare la vera felicità. Un esempio: vengo ad assomigliare al mio modello, idolo, punto di riferimento. Machi è il mio punto di riferimento?!?

3. La piramide dei valori

Ci sono tanti valori e tanti tipi di valori: ma c’è valore e valore! Alcuni sono dei “veri” beni, altri sono solo beni “apparenti”, altri ancora sono solo dei beni “parziali” ed altri ancora, infine, non lo sono affatto. Non basta quindi scegliere, avere e vivere dei valori oppure tanti valori nella nostra vita: bisogna piuttosto avere pochi valori, ma essere sicuri che siano veri valori! Più che la quantità conta la qualità dei valori! C’è una gerarchia tra i valori: l’ordine dentro la mia persona e attorno a me può crescere sempre più nella misura in cui sarò capace di scegliere, amare e vivere la gerarchia dei valori, ossia amare Dio sopra ogni cosa, con tutte la mia mente, il mio cuore e le mie forze, amare il prossimo come me stesso, ed avere un giusto rapporto con le cose e gli avvenimenti.

 4. I valori sono impegnativi

Scegliere i valori “veri” è una cosa difficile, soprattutto nell’adolescenza, in periodi di confusione e di cambiamenti personali e sociali;amare i valori scelti è cosa che può costare molto, perché i valori sono impegnativi; vivere in modo coerente i valori scelti ed amati è un compito da rinnovare giorno dopo giorno, perché non è una scelta ed un’operazione compiuta una volta per sempre ma da compiere e rinnovare in ogni gesto.

Inoltre i valori provocano sempre in noi una divisione del cuore: dentro di noi una parte del nostro cuore desidera essere fedele ai valori scelti, ma un’altra parte del nostro cuore si oppone e desidera fare i cavoli propri! Per giungere ad una vita coerente con i valori scelti ed amati, occorre che si sviluppi la capacità di dire di “sì” al valore anche quando il nostro cuore o una parte del nostro cuore dice di “no” (cfr. schema a pag. 14). Insomma i valori scelti ed amati vanno vissuti sempre, costi quel che costi. Solo da questo nasce la serenità, l’armonia, la gioia.

Gerarchia dei valori

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...